Per vedere il video devi aver accettato l'utilizzo dei cookie

La Palestra per Attori

Cosa faremo in questo assurdo anno. Tornare alla normalità sarà possibile, chissà come e quando. Ma a noi non importa. Siamo attori, lucidi e folli, e dobbiamo fare pratica, scoprire insieme come funzionano, là fuori, il mondo del cinema e della televisione. Non ci fermeremo certo adesso.

Cos’è e cosa non è: la Palestra per Attori è uno spazio aperto, di scambio artistico e recitativo, dove l’attore può allenarsi con l'utilizzo di attrezzature professionali. Non ci sono insegnanti, ma coordinatori delle attività che si andranno a svolgere. Non si tratta di un corso di recitazione, ma di un open space dove attori già formati prepareranno performance individuali o di gruppo (monologhi o dialoghi) da girare in modo professionale, cortometraggi, con l'opportunità di partecipare anche alle periodiche produzioni di Giuseppe Ferlito. Così da avere del materiale, un proprio repertorio, professionale da mostrare all'occorrenza.

A chi è rivolta: a chi ha già concluso un percorso formativo – perché questo è un open space e non un corso – e ha bisogno di uno spazio dove continuare a studiare – perché si sa, l’attore non si ferma mai – e consultare una guida pratica (gli esperti del settore che inviteremo) per intraprendere la professione di attore e iniziare a lavorare. Perché spesso chi esce dai corsi di formazione non ha molta esperienza sul set, non sa come muoversi davanti alla macchina da presa e soprattutto vuole continuare a recitare, in ogni caso, sempre e comunque.

A cosa serve: per praticare la recitazione cinematografica e di conseguenza affrontare provini, set cinematografici – con tempi strettissimi, da panico – per interfacciarsi con gli addetti ai lavori – che sono tanti e la carriera di attori dipende molto da loro – e in generale per la vita da attore. Un esempio: agenzie e casting director. Come si seleziona un’agenzia? Perché non bisogna scegliere la prima della lista, ma nemmeno l’ultima? E, fondamentale: chi è davvero il casting director? Dato che nei provini spesso si "sostituisce" al regista nella fase iniziale di selezione, affrontare un provino significa anche sapere come porsi proprio davanti a questa figura – e i casting director hanno molta memoria, vedi Breaking Bad. La Palestra per Attori vuole essere un open space di scambio per non perdere tempo e trovare la direzione giusta da intraprendere.

 



Come direbbe Matilda: “Beh? Che te ne pare?”
(Léon, 1994, regia di Luc Besson, ma già lo sapevate)

Ricevi il programma completo e tutte le info a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.