Per vedere il video devi aver accettato l'utilizzo dei cookie

L’attrice Anna Agio, avanti e indietro nel tempo

di Chiara Ottanelli

La domanda di rito, quando e perché hai iniziato a recitare, appare d’improvviso tutt’altro che scontata. Gli occhi guizzano, l’autunno dei capelli fruscia e l’attrice Anna Agio schizza subito indietro nel tempo. Viaggia senza sforzi nell’immaginario, come ogni vera attrice. La risposta dà conto della determinazione di un’Anna bambina, di quando, appena undicenne, si avvicinava alle tende spesse della Scuola di cinema Immagina per sbirciare all’interno: tende che dividevano lo spazio “di tutti” da quello degli attori.

“Mi era sempre piaciuto recitare negli spettacoli scolastici e avevo realizzato due cortometraggi con amici. In quarta elementare, l’insegnante d’inglese ci diede una poesia da recitare in classe e poi me la fece ripetere di fronte all’insegnante d’italiano, esperta di teatro e recitazione cinematografica. Entrambe consigliarono a mia madre di iscrivermi a un corso di recitazione e la mia insegnante d’italiano suggerì la Scuola di Cinema Immagina. Alla lezione di prova ebbi una folgorazione: era quello il mio percorso, volevo vivere nel mondo della recitazione cinematografica.”

Anna Agio 

La trasformazione non è stata immediata, non lo è mai: da timida interprete, con voce e ritmo concitati, col tempo Anna ha acquisito sicurezza ed è stata proprio la recitazione a darle forza, fino a farla sentire protetta proprio dai personaggi che interpretava. E a trasformarla in ciò che lei stessa definisce un’esploratrice.

“Per me un attore è sempre pronto, instancabile, non smette mai di cercare, scoprire, conoscere se stesso e il mondo che lo circonda. È un esploratore, ma empatico, sensibile e chirurgico nel cogliere anche i più piccoli dettagli. Ma l’attore è soprattutto un artista, che dipinge sul personaggio le paure, le vittorie, le speranze, i sogni e il mondo che lo circonda. Credo che non esista un lavoro facile se vuoi farlo bene, c’è sempre una buona dose di sacrificio, ma se sono la determinazione e la passione a guidarti, niente è impossibile. Chiunque voglia davvero diventare un attore non deve mollare per niente al mondo. Chiunque voglia diventare un attore non deve ad esempio mollare perché pensa di non essere abbastanza bello, poiché è la bravura nelle interpretazioni ciò che veramente conta.”

Anna Agio in Nudes 

L’entusiasmo incontenibile di Anna si fa riflessivo quando parla della sua interpretazione più importante (finora): Ada, nella serie Nudes, remake italiano di un teen drama norvegese, di cui hanno parlato moltissime testate italiane, tra cui Vanity Fair, il Corriere della Sera, Wired e Fabrique du Cinéma. In onda su RaiPlay, diretta da Laura Luchetti – di grande interesse la sua masterclass Nudes: pensare, scrivere, dirigere l’adolescenza presso il Teatro di Roma – si tratta della prima serie italiana sul revenge porn.

“Ada, il mio personaggio, è una dei tre protagonisti delle tre storie di Nudes. Se la incontrassi, probabilmente la abbraccerei forte: all’inizio ragazza insicura e vulnerabile, subisce una metamorfosi e diventa determinata e fortissima, al punto di riuscire a superare vittoriosa l’episodio di revenge porn che l’ha stravolta. Sono felicissima di aver potuto dare voce ad Ada e magari ad altre “Ada” in giro per il mondo. E poi… c’è tutto ciò che ha significato per me l’esperienza sul set. Sono stata aiutata con tanto calore e affetto dalla regista, Laura Luchetti, dagli attori e da tutta la troupe. La loro disponibilità e gentilezza hanno quasi attenuato la velocità del set. Lì infatti è tutto molto veloce, ma ciò che forse è stato per me più difficile, perché alla fine questa rapidità diventa quasi un rumore di fondo, è stata la mancanza di solitudine. Sembra strano, ma era quasi impossibile restare un attimo soli per concentrarsi sul personaggio. Nonostante avessi un camerino, non c’era un momento in cui potevo riflettere da sola prima di entrare in scena. Dopo anni di studio a scuola di recitazione, sul set ho scoperto anche questi aspetti del lavoro dell’attore.”

Andrea Agio in Ti accorgi di me? 

Anna passa a parlare del come e quando è arrivata dov’è adesso, della Scuola di cinema Immagina e di tutta la strada che non vede l’ora di fare.

“Gli anni di studio di cui parlo sono quelli presso la Scuola di Cinema Immagina, dove studio tuttora – ho iniziato con il corso di recitazione per ragazzi, con l’insegnante Chiara Ottanelli, e al momento frequento il corso per adulti, con il regista e direttore artistico di Immagina, Giuseppe Ferlito. I copioni che ho studiato sono sempre stati molto diversi tra loro e mi hanno dato la possibilità di scoprire svariate sfaccettature di me stessa. Amo andare a lezione di recitazione, perché una volta varcata la porta mi sento come in un nido e per qualche ora posso staccare dalla vita quotidiana ed essere per esempio un’assassina, una dottoressa, un’avvocatessa, tutto. La cosa che trovo frustrante è rendermi conto, talvolta, di non essere riuscita a fare del mio meglio, di non aver reso giustizia al personaggio e a me stessa come attrice.”

Parte del lavoro di un attore è non smettere mai di studiare. Nonostante la giovane età, Anna ha colto questa sfaccettatura fondamentale della professione e diversifica molto la sua formazione. Forse anche per questo, l’agenzia Studio Emme di Roma ha scelto Anna tra molte giovani attrici e la rappresenta tuttora.

“Oltre al corso di recitazione alla scuola Immagina, ho frequentato alcuni laboratori di recitazione offerti dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Mi vengono in mente lo stage intensivo tenuto dalla regista e attrice Emanuela Mascherini e un altro con l’attrice di cinema e teatro Barbara Enrichi. Sono state esperienze in cui non mi sono mai sentita giudicata, ma, anzi, aiutata e compresa. Ho imparato moltissimo, dal monologo interiore a come si analizza nel dettaglio un copione. Dopo ogni lezione di recitazione mi sento sempre davvero grata.”

Anna Agio in Vecchio mondo 

Oltre a Nudes, Anna ha partecipato come protagonista ad altre produzioni, tra le quali Ti accorgi di me?, corto sul cyberbullismo con Paolo Conticini e Pino Ammendola e Vecchio Mondo, cortometraggio diretto da Giuseppe Ferlito, su un’idea di Roberto Farnesi. Recentemente, Anna ha girato, da coprotagonista, un progetto di genere drammatico/horror, Trecce, mentre il percorso di studio continua presso la Scuola di cinema Immagina, senza escludere future parentesi all’estero. L’aspetto fondamentale, ciò che Anna mette al centro di tutto, è però qualcosa di inaspettato.

Anna Agio sul set di Trecce 

“A livello lavorativo, vorrei essere presa in considerazione per ruoli che le persone non si aspetterebbero mai fossero adatti a me e magari per personaggi in qualche modo nuovi. Benché qualsiasi personaggio sia degno della massima considerazione, non vorrei interpretare sempre gli stessi stereotipi, ad esempio “la cattiva”, “la buona”, “la mafiosa”. Potrebbe essere un po’ noioso, perché non potrei esplorare me stessa a 360 gradi e soprattutto non potrei distruggere il modo in cui mi vede la gente e sorprendere. Non ho un attore preferito nello specifico, ma ammetto che mi piace molto Leonardo Di Caprio, proprio perché le sue interpretazioni sorprendono sempre. È un attore molto espressivo e versatile, che è riuscito a recitare in ruoli e film molto diversi tra loro in modo egregio – Django Unchained, diretto da Quentin Tarantino, nel quale Di Caprio interpreta Calvin Candie o Teddy Deniels in Shutter Island, diretto da Martin Scorsese, entrambi ruoli assolutamente lontani, ad esempio, dalla sua interpretazione di Jack in Titanic.”

Chiara Ottanelli

Posta commento come visitatore

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters
  • Nessun commento trovato

NEWS

I giovedì del PRINCIPE
21 Apr

I giovedì del PRINCIPE

La Scuola di Cinema Immagina è lieta di presentare "I giovedì del Principe", iniziativa nata in collaborazione con il Cinema Principe di Firenze.
18 Apr

"Greg" al Cinema La Compagnia

L'Associazione Culturale Immagina, con la compartecipazione del Consiglio regionale della Toscana, nell'ambito della "Festa della Toscana 2021" presenta il mediometraggio "GREG" al Cinema La Compagnia di Firenze.
Immagina su Amazon Prime Video
02 Apr

Immagina su Amazon Prime Video

Una selezione dei lavori della Scuola di Cinema Immagina è disponibile è disponibile su Amazon Prime Video e su Google Play.

Intervista a Giuseppe Ferlito su Luce!
21 Gen

Intervista a Giuseppe Ferlito su Luce!

Il nostro direttore artistico Giuseppe Ferlito si racconta e parla del suo percorso artistico su Luce!, il portale de La Nazione che tratta di storie di diversità, inclusione e coesione sociale.

Re minore disponibile su Shinema Streami
...
14 Dic

Re minore disponibile su Shinema Streami ...

Re minore, diretto da Giuseppe Ferlito, è disponibile sulla piattaforma Shinema Streaming.

Video lezioni sulla storia del cinema
10 Feb

Video lezioni sulla storia del cinema

Le lezioni di storia del cinema si spostano online!

I giovedì del PRINCIPE
21 Apr

I giovedì del PRINCIPE

La Scuola di Cinema Immagina è lieta di presentare "I giovedì del Principe", iniziativa nata in collaborazione con il Cinema Principe di Firenze.
18 Apr

"Greg" al Cinema La Compagnia

L'Associazione Culturale Immagina, con la compartecipazione del Consiglio regionale della Toscana, nell'ambito della "Festa della Toscana 2021" presenta il mediometraggio "GREG" al Cinema La Compagnia di Firenze.
Immagina su Amazon Prime Video
02 Apr

Immagina su Amazon Prime Video

Una selezione dei lavori della Scuola di Cinema Immagina è disponibile è disponibile su Amazon Prime Video e su Google Play.

VIDEO

SOCIAL

BLOG

Una storia lunga millenni

20-03-2020

VIDEO LEZIONI DI STORIA DEL CINEMA, A CURA DI GIOVANNI BOGANI

di Matteo Potenza

No comments Hits:5060

.

QUANDO E PERCHE' IMMAGINA

26-03-2022

L’attrice Anna Agio, avanti e indietro nel tempo

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:368

.

INTERVISTA AD ANDREA MATACE…

28-05-2021

Andrea matacena: musica, fotografia e recitazione

di Jasmine Bakouri

No comments Hits:1568

.

UNA REGISTA ITALIANA IN CAL…

07-04-2021

dalla scuola di cinema immagina, un volo surreale al di là dell'oceano

di Chiara Ottanelli

1 Comment Hits:1923

.

Maria: l’attrice e la busta…

03-01-2021

dalla Scuola di Cinema Immagina al Centro Sperimentale di Cinematografia

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:2799

.

Messaggio non ipocrita per …

26-09-2020

Martina Iacomelli, dalla Scuola di Cinema Immagina al Centro Sperimentale di Cinematografia

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:3541

.

Una storia lunga millenni

20-03-2020

VIDEO LEZIONI DI STORIA DEL CINEMA, A CURA DI GIOVANNI BOGANI

di Matteo Potenza

No comments Hits:5060

.

Corso di recitazione in lin…

24-07-2018

Come completare la formazione di attore cinematografico

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:11827

.

Sul set niente appare per m…

08-04-2018

INTERVISTA A giulia parigi

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:6641

.

Intervista a Francesco Mari…

17-03-2018

INTERVISTA A FRANCESCO MARINARI

di Elena Dragoni

No comments Hits:5521

.

Hollywood tra spirito di co…

10-03-2018

INTERVISTA A CARLO QUINTERIO

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:5266

.

Sulla terra guardando il ci…

02-11-2017

GLI ALLIEVI DELLA SCUOLA DI CINEMA IMMAGINA AL 68ESIMO MONTECATINI INTERNATIONAL SHORT FILM FESTIVAL

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:4993

.

E il tuo racconto diventa u…

09-10-2017

QUANDO LE LETTERE DI LUCCAUTORI INCONTRANO IL CINEMA DELLA SCUOLA IMMAGINA

di Chiara Ottanelli

2 Comments Hits:7256

.

Sezione Alumni

07-08-2017

L'IMMAGINAZIONE NON SERVE

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:6907

.

Verso la sceneggiatura perf…

31-07-2017

UNO SCALINO DOPO L'ALTRO

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:4818

.

Il giovane attore: comincia…

16-06-2017

INTERVISTA AD UGO TORRINI

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:5132

.

Il costumista psicologo

30-05-2017

CHE VEDE I CORPI SENZA FILTRI DEGLI ATTORI. A UNA TEMPERATURA DI 45°

di Chiara Ottanelli

No comments Hits:5882

.

La storia di tutte le stori…

21-03-2017

INCONTRI SULLA STORIA DEL CINEMA, A CURA DI GIOVANNI BOGANI

di Chiara Ottanelli

2 Comments Hits:6359

.

Appunti sul corso di giorna…

05-11-2016

APPUNTI SUL CORSO DI GIORNALISMO DI GIOVANNI BOGANI

di Elena Dragoni

No comments Hits:22496

.

A proposito di parole e inv…

14-10-2016

RIFLESSIONI SUL CORSO DI DOPPIAGGIO

di Elena Dragoni

No comments Hits:12841

.

Immagina(ndo) Roma

04-10-2016

UNA CHIACCHIERATA CON GLI ALLIEVI DI RECITAZIONE

di Elena Dragoni

No comments Hits:6485

.

Stage Estivo - Le Riprese

01-09-2016

UN CORTO IN 48 ORE

Backstage - Terza parte

No comments Hits:5591

.

Stage estivo - Le prove

Backstage stage estivo regia e recitazione

09-08-2016

UN CORTO IN 48 ORE

Backstage - Seconda parte

No comments Hits:6598

.

Stage estivo - prima parte

Backstage stage estivo regia e recitazione

01-08-2016

UN CORTO IN 48 ORE

Backstage

No comments Hits:7142

.

CHRISTINE UHEBE DALLA SCUOL…

Christine Uhebe Cinema Immagina

12-07-2016

CHRISTINE PARTECIPERA' AL NUOVO FILM DI COPPOLA

Intervista tradotta da Em Voga edizione Aprile 2016 numero 309

Nata e cresciuta in Juiz De Fora (Brasile), Christine è dotata di una personalità eccezionale e di grande talento. Dalla madre ha ereditato un ossessione...

No comments Hits:8383

.

Come realizzare un cortomet…

25-05-2016

I 9 PASSAGGI BASE PER LA REALIZZAZIONE DI UN CORTO

No comments Hits:6384

.

DOVE SIAMO

Per vedere la mappa di Google devi aver accettato l'utilizzo dei cookie
To see the map of Google you have accepted the use of cookies